J’accuse Evola e Marcuse

Nonostante siano intellettuali da me numerose volte apprezzati e letti, in particolare le critiche al modernismo e ad un culto del “progresso” smisurato, scritte da Julius Evola, e l’interessante analisi anticonsumistica dell’Homo unidimensionale di Marcuse.. Ebbene si! I distruttori delle diversissime, ma altrettanto pure, ideologie comuniste e fasciste… sono proprio loro, Evola e Marcuse! Si, loro, che con le loro teorie strampalate e antimoderne hanno messo in discussione le stesse ideologie a cui si ispiravano; di cui i rappresentanti delle rispettive ideologie hanno preso a modello questi due pensatori, come se fossero il verbo e la legge di quella nuova generazione di ribellione che doveva creare a cotanta novità una teoria ideologica al passo coi tempi; tempi senza rigole e con un nemico da combattere, il fantomatico “Sistema”.

Il libertarismo insomma! ED ecco che abbiamo sia fascisti che comunisti totalmente liberalizzati, individualisti anarchici, entrambi figli non più della loro rispettiva Dottrina. non più UNITI da un unico ideale, ma agitatori e portatori MALsani di quel sacro teppismo borghese da stadio, da Ultras(non a caso è un’ altra cultura nata nel 68′) che continuamente punta allo scontro fra le fazioni avversarie, fra “tifosi” che amano solo distruggere e far baccano, la cui unica cosa che li accomuna sono l’ignoranza, la delinquenza e l’avversità verso dei lavoratori in divisa, la cui unica colpa sembrerebbe servire lo Stato.. quello stesso Stato che le Dottrine originarie marxiste e  fasciste volevano potenziare dandolo in mano al proletariato il primo(comunismo) e alle categorie produttive il secondo(il Fascismo).

Il 68′, Annus Horribilis !

Seppur in forme differenti, le frange di quell’universo che in Italia viene considerato come la sinistra socialista e comunista, da un lato, e neofascista e missina dall’altro,  si sono trasformate, durante il 68′, in una nuova veste… sposando il mito dell’anti-modernità, il ritorno ad una fantomatica età dell’oro(e della Preistoria)! L’attacco alla Rivoluzione borghese francese e americana, che aveva prodotto la modernità, quella stessa modernità che aveva generato le società di massa, i partiti, i sindacati, e le grandi ideologie.. (compresa quella fascista e comunista).. quelle stesse ideologie che decenni dopo, negli anni 70′ , abbandoneranno, buttando “giù dalla rube” il loro “nonno contemporaneo”(Marx e Gentile), reputato troppo vetusto per i tempi odierni, per riabbracciare il “nemico di famiglia” di sempre, la prepotenza e l’arroganza dell’ingiusto mondo dell’Antico Regime.

Le destre neofasciste arriveranno persino a sostenere uno squallido razzismo biologico improntato sul nazionalismo etnico, “buttando a mare” lo Stato Etico e Organico dei Neoplatonici e degli Idealisti. Lo sconvolgimento delle dottrine originarie ha fatto si che destra e sinistra si somigliassero sempre più come parti opposte, ma complementari, di uno stesso sistema. Sempre più “americanizzate” e “europeizzate”.. aventi un buonismo incentrato sulla tolleranza libertaria l’uno(la sinistra socialcomunista) e un razzismo da 4 soldi l’altro (la destra neo e post-fascista). Entrambi costituzionalmente alternativi, ma accettati dal Sistema. Atti a dare un’immagine distorta e denigratoria di quelle ideologie che un tempo forse si.. erano realmente alternative al capitale.

Cola de Rienzi

Advertisements

Informazioni su POPVLARES

Nato a Iulia Augusta Taurinorum, di origini osco-sannite e Romano-bizantine. Credo vivamente nei valori dell'Humanitas e in una Patria Romana e Socialista.
Questa voce è stata pubblicata in Comunismo e PCI, Cultura, Da me scritti, Fascismi, MSI, Politica, Post-comunismo, Socialismo, Storia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...