Sul ruolo delle Forze dell’Ordine

http://www.statopotenza.eu/4120/sul-ruolo-delle-forze-dellordine

Tratto dal sito Stato e Potenza

Prima di affrontare una questione delicata e spesso foriera di troppe polemiche, è sempre necessario ribadire che il nostro Movimento ha come obiettivo l’instaurazione di uno Stato Socialista e con esso la riforma generale dell’attuale assetto economico, così come descritto nel manifesto programma di Stato&Potenza.
Ogni Stato, qualunque sia l’indirizzo politico o la classe dominante che lo guidi, necessita di organismi in grado di tutelarne l’ordine pubblico e salvaguardare le Istituzioni politiche ed economiche. Qualunque ideologia o posizione politica che non prenda in considerazione tale presupposto, (s)cade nell’utopia e deve essere rigettata. Ogni esperienza passata ed attuale di socialismo reale, ha dovuto fare i conti con questa “tremenda” verità ed ha, in base alla tradizione militare e più in generale alle caratteristiche culturali della nazione in cui si è realizzata, costituito milizie in grado di difendere lo Stato e il nuovo ordine socialista. Il ruolo rivestito dalle forze dell’Ordine è fondamentale per l’esistenza e il funzionamento di una società, a prescindere da carattere capitalista o socialista che questa assume. E’ l’indirizzo politico dello Stato a caratterizzare la gestione dell’ordine pubblico, ed è il primo a dover mutare, ma la continuità di fondo, ovvero l’esistenza stessa di organismi preposti al controllo e alla sorveglianza non può essere messa in discussione. Una contrapposizione frontale nei confronti di tali organismi, così come avanzato da ambienti dell’antagonismo nostrano, viziati di ribellismo adolescenziale e anarcoide, genera fratture esistenziali che portano inevitabilmente a schieramenti di principio: chi sostiene a priori le Forze dell’Ordine e chi le attacca a spron battuto. Tutto ciò dimenticando che agenti di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza sono lavoratori che agiscono in base a codici e ordini, non sono politici o politicanti, e l’errore commesso nell’esercizio della propria funzione non può essere oggetto di campagne diffamatorie di determinati ambienti.
Stato&Potenza rifiuta categoricamente il modus operandi tipico del ribellismo impolitico e antisociale di sinistre e destre radicali. Un Movimento Politico deve orientare, guidare, influenzare e modificare la società o meglio, i rapporti di forza esistenti tra le classi sociali, opponendo alla gestione capitalista dell’ordine pubblico, una nuova gestione di tipo socialista, connessa ad una nuovo concetto di legalità sostanziale (e non formale) imposto da una rinnovata costruzione statale.

Annunci

Informazioni su POPVLARES

Nato a Iulia Augusta Taurinorum, di origini osco-sannite e Romano-bizantine. Credo vivamente nei valori dell'Humanitas e in una Patria Romana e Socialista.
Questa voce è stata pubblicata in Comunismo e PCI, Cultura, Elittismo, Fascismi, Naz Bol - Sinistra Nazionale, Politica, Socialismo. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...