Quel “Ricchionismo” zingaroide e libertario

Quel Fast Food del sesso e della frivolezza della materia Vi è un nuovo amico del Consumismo imperante,si chiama libertarismo. In realtà questa amicizia li lega da molto più tempo,almeno dai tempi del 68’. Diciamo però che solo ultimamente sta invadendo ogni luogo e spazio della società. E non mi riferisco solo alla politica,ma anche al costume sociale e culturale di questi ultimi 30 anni.

Il loro cavallo di battaglia è spesso la tutela delle minoranze e  del “Diverso”,cosi lo chiamano loro,”il diverso”,un diverso sempre meno vittima e sempre meno minoranza,diciamo pure sempre meno “diverso”(omologato nel sistema ,cavaliere e difensore dello stesso).Una diversità che tende ad omologarsi benissimo al sistema di potere vigente,ma che non perde occasione per mettersi in mostra,quasi rasentando la farsa e il ridicolo, con inguardabili carnevalate(vedesi Gay Pride). Cosìcchè gli uomini di oggi e di domani dovranno fare attenzione a insultare o non rispettare questi cosidetti“diversi”,poichè loro saranno i nuovi esempi per il pluralismo,la casta inattaccabile,una setta di privilegiati inseriti nei migliori salottini,siano essi di moda o televisivi,di costume o di alta società. Paladini del sistema del Capitale contro quello dello Spirito. Esaltatori della superficialità materialista avversa alla riflessione metafisica. Daltronde, a quale sistema che non si fondasse sul denaro e sul privilegio,sul profitto e sul consenso, non farebbe comodo un nemico sempre presente,e che rubacchia un pochino(vedesi gli zingari) a cui attribuire la colpa per fini elettorali che tengano in piedi il sistema medesimo? E a quale sistema che si fondasse sull’apparire e sull’immaginario estetico non farebbe comodo un “finocchietto” da salotto che attacca l’unico bastione di Tradizione rimasto in Italia e in Occidente(la Sancta Romana Ecclesia)? Quale sistema capitalista ,infine,rinuncerebbe a fiere crociate contro la Ecclesia Romana della Tradizione per rafforzare le “Chiese del Capitale”(ebrei e protestanti), contemplando quest’ultimo(il Capitale) persino in ambito teologico?A questo punto appare chiaro del perché certe minoranze vengano tutelate (Gay,Lesbiche,Trans,zingari,ebrei,protestanti),ed altre,(tipo quelle islamiche) vengano invece viste come nemiche della Democrazia e del Pluralismo,nemiche della laicità e dei diritti della donna;se poi a questo ci aggiungiamo che le loro donne non comprano cosmetici,trucchi e minigonne e le loro terre d’origine appaiono piene di petrolio e vincolanti per il libero mercato,beh ,risulta davvero evidente del perché esistano minoranze di serie A e minoranze di serie B!

Solitamente si dice che il piacere se abusato diviene un vizio. Ebbene,loro elogiano il piacere per andare proprio contro coloro che cercano di dominare se stessi(religioni,chiesa cattolica,Islam e tradizione).Per loro ogni forma di dominio è sbagliata ed innaturale,essi sembra che preferiscano di più vivere allo stato brado,un po’ come le bestie,vivendo solo di materia e contemplando nulla che non vada al di là dei loro caduchi ed epicurei piaceri. Tutta la nostra cultura Stoica e Greca delle origini Occidentali è stata letteralmente annientata da quella libertaria del consumo e della frivolezza. Distrutta da coloro i quali si proclamano i difensori del Laicismo,i cultori del pluralismo,della libertà.Chiaramente della loro libertà,delle loro pluralità di pensiero,del loro credo laico-materialista. Zingari,droghe leggere, tutela del diverso,Gay Pride.. questo e altro ancora è presente negli abominevoli contenuti proposti dei libertari.

Sembra che abbiano invaso ogni spazio,sostituendo la vecchia società della Traditio e della Religio con la nuova società della tecnica e dell’economicismo! In politica li troviamo ovunque,dalla sinistra fricchettona erede del 68’ (di Vendola,Sansonetti e Luxuria) alla componente liberal-libertaria del vecchio PLI con i Radicali di Bonino e Pannella.Dai craxiani nostalgici del loro “Proudhon immaginario” inserito a forza nella storia PSI ,e nel Vangelo Socialista di libertaria memoria, fino ad arrivare ai marxisti duri e puri ,contaminati anch’essi da questo morbo inarrestabile.Dilagato oramai ovunque,dai Centri Sociali al Parlamento,dal Terrorismo sistemico figlio della Strategia della Tensione ai figli delle Elite che giocano per un giorno a fare i rivoluzionari nella Val Susa.

Essi sono i nemici più accesi della volontà di potenza di Nietzsche, gli strenui oppositori del rigore morale ed etico. Gli avversari più atroci del particolarismo,del localismo tradizionale,del dominio di sé,delle VERE differenze,quelle non omologate,non integrate,che ancora credono in valori propri,dello spirito come dell’idea. Quelli che credono ancora nella Patria dei padri e non dei banchieri Liberal-massoni. Quelli che sarebbero soddisfatti di vedere un africano al proprio paese, ma che vestisse e mangiasse come tale,e non come vorrebbero imporgli i target televisivo – commerciali. Tuttavia credo che il vento di una possibile rivolta libertaria non sia del tutto non auspicabile,seppur nei suoi limiti dottrinali(sempre pronti ad affiancarsi al sistema per natura),in un ottica di lotta con propositi sociali,e con un impostazione meno dogmatica, credo che possa essere già più accettabile;a patto però che ci sia una reale opposizione al Sistema imperante ,e che non sia la mera opposizione dall’alto a quei valori tradizionali che intendono invece scardinarlo dal basso. Il libertarismo sano,dunque, non è quel libertarismo che si oppone allo Stato Etico sociale,ma bensì,è quella dottrina organizzata che lotta libertariamente per restaurarlo.

Cola de Rienzi

Advertisements

Informazioni su POPVLARES

Nato a Iulia Augusta Taurinorum, di origini osco-sannite e Romano-bizantine. Credo vivamente nei valori dell'Humanitas e in una Patria Romana e Socialista.
Questa voce è stata pubblicata in Anarchia e Libertarismo, Cultura, Da me scritti, Politica, Religioni, Socialismo. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Quel “Ricchionismo” zingaroide e libertario

  1. Raffaele ha detto:

    L’omofobia è una malattia che comporta un senso di disagio verso le persone sane, che si amano e vivono con gioia i rapporti con gli altri, soprattutto con altri del loro stesso sesso biologico.

    PS
    Mettici la faccia e dimmi chi sei..codardo

    • POPVLARES ha detto:

      Anche l’ignoranza è molto brutta,ti consiglio un bel corso d’italiano per comprendere meglio l’articolo,approvato da molti miei amici gay tra l’altro. Non c’è differenza fra gli etero e i gay,ma fra i bigotti oscurantisti e le persone elastiche ed intelligenti si! Mi spiace molto per te,forse questo tuo odio deriva dal fatto di essere stato represso per molti anni.. mi spiace davvero,spero tu possa farti una vita piena d’amore,e non di odio.
      Ps anzichè minacciare dietro una tastiera perchè non ce la metti tu la faccia tanto per incominciare?

  2. Raffaele ha detto:

    ..Vedo anche che sei un nostalgico dell’ Impero Romano..E dimmi dimmi..sei cattolico? Ahahahaah

    • POPVLARES ha detto:

      Più che dell’Impero ancor di più della Res Pvblica… Vedo che sei pieno di certezze, e di pregiudizi nei miei confronti.. mi spiace per te. Ti auguro ogni bene,spero tu possa passare una vita senza odio. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...