Analisi di un lombardiano-I socialisti e SeL

I socialisti e SeL

 

 

Questa volta voglio parlare di socialisti in un senso più ristretto. Cioè di quelli che sono socialisti per biografia, ma al tempo stesso sono rimasti ancorati ai propri ideali.

Ovvio che restano esclusi da questa definizione coloro che stanno a destra, come pure i postcraxiani neo centristi nenciniani.

Ormai è evidente che anche quei compagni che sono rimasti nel Ps+I, ma su posizioni critiche, sono consapevoli (traspare da molte loro considerazioni) che questo partitino è alla fine. Ma tra i socialisti (sempre in senso biografico) vi sono, iscritti a Sel, al PD, non iscritti ma comunque impegnati nel processo di rifondazione della sinistra. La maggior parte di costoro stanno nel Network per il Socialismo Europeo. Altri no; alcuni compagni hanno dato vita alla Lega Nazionale dei Socialisti (ma a cui non aderisce la Lega Socialista di Livorno, che invece aderisce al Network). So bene che Network e Lega sono due progetti distinti. Ma non sono antagonisti.

Al di là di quelle che sono state le polemiche passate (e che avevano anche ragioni di esistere) oggi di fronte alla fine della scialuppa nenciniana, a tutta l’area socialista, collocata (come dice Besostri) a sinistra della linea mediana del PD si pone il problema di valutare attentamente la evoluzione della situazione.

Il Network è stato spesso accusato di essere un veicolo per portare questa area socialista in SeL. E’ falso, sia perché il Network non si rivolge solo ai socialisti per biografia (ma a tutti coloro che auspicano una sinistra di governo collocata nel PSE), sia perché altra è la sua aspirazione che diventare corrente di partito. E però allo stesso tempo il Network ritiene SeL quale interlocutore privilegiato tra i vari soggetti politici, certo non l’unico. E credo che lo stesso debbano fare gli altri compagni di area.

Lo chiedo non perché sono personalmente iscritto a SeL. Non sono venute meno le mie critiche quando era necessario farle. Né chiedo a nessuno di iscriversi direttamente a SeL. Non si può negare però che oggettivamente SeL oggi è l’unico soggetto concreto, visibile ed esistente, che sta a sinistra della linea mediana del PD. E di questo non si può non prendere atto.

Né si può trascurare il dato che Vendola abbia riaperto la discussione sul socialismo del XXI secolo, aggiungendo che socialismo non è parola esaustiva; ma quale parola lo è? E’ però la più significativa ed importante per indicare il progetto di una sinistra democratica (e Vendola ne è consapevole).

Il pregevole scritto di Felice Besostri (che condivido in pieno) mette bene in evidenza sia gli elementi di criticità che di positività del documento finale del coordinamento.

E’ compito nostro  cercare di attivare e movimentare quelle aree di sel che sono più omogenee e vicine alla nostra elaborazione. Ma lo possiamo fare se dimostriamo, e non solo con le elaborazioni culturali (pur importanti), di condividere fino in fondo quel percorso (che non è il semplice percorso di SeL  ma quello che dovrà portare al nuovo partito della sinistra).

Io credo che nei prossimi mesi si metterà in movimento un grande rimescolamento di carte nel sistema politico nazionale. Un rimescolamento che non potrà non toccare anche il PD. Nonostante l’indubbio consolidamento della leadership di Bersani. SeL e l’area socialista di sinistra saranno chiamate a svolgere un ruolo importante.

Io chiedo ai compagni di esprimersi con la più assoluta libertà su queste mie valutazioni. Le vostre opinioni arricchiscono le mie.

 

PEPPE GIUDICE

Annunci

Informazioni su POPVLARES

Nato a Iulia Augusta Taurinorum, di origini osco-sannite e Romano-bizantine. Credo vivamente nei valori dell'Humanitas e in una Patria Romana e Socialista.
Questa voce è stata pubblicata in Cultura, Politica, Socialismo, Storia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...